Annona (frutto): come si mangia, quando matura e che sapore ha

Poco conosciuto, ma altrettanto gustoso e salutare, l’annona è un frutto tropicale calabrese che è ricco di proprietà benefiche e che tutti dovremmo imparare a mangiare. Vediamo insieme le sue caratteristiche.

Definire l’annona frutto tropicale e subito dopo aggiungere l’aggettivo “calabrese” può risultare strano e quasi contraddittorio.

Ma in realtà è proprio così, infatti il riscaldamento globale ha portato a sviluppare in alcune zone d’Italia un vero e proprio clima simile a quello delle aree tropicali del mondo. Ecco perché un frutto come l’annona può essere ad oggi coltivato in Calabria.

Ma quali sono le sue origini? Come si mangia? Qual è il suo sapore?

Se vuoi saperne di più sei nel posto giusto, in quanto noi di PaniereBio, che ci occupiamo di frutta e verdura online, ti mostreremo in questo breve articolo tutto quello che c’è da sapere su questo frutto tropicale.

Leggi anche: Albero dell’uva passa: proprietà e usi in cucina

Origini dell’annona

L’annona non è chiaramente un frutto nato nella nostra penisola, bensì è originario dell’America Latina. In particolare l’annona viene dagli altopiani andini della Bolivia, dal Perù, dalla Columbia e dall’Ecuador, anche se attualmente si trova anche in Cile, in California e in Florida.

L'annona è originario dell'America Latina

Spostandoci in altre parti del mondo, troviamo l’annona anche in Africa meridionale e in vari Paesi del Mediterraneo, e anche nel nostro come abbiamo visto, dove è presente addirittura dal 1797.

Per entrare più in ambito scientifico, possiamo dire che l’annona appartiene alla famiglia della Annonaceae. Il nome che le viene dato nei suoi paesi d’origine è chirimuya e nel nostro paese a volte è chiamata cirimoia proprio per questo. Annona invece è un nome di origine anglosassone.

Una caratteristica particolare di questo frutto è che non è attaccato alla pianta da un semplice peduncolo, ma da un ramo vero e proprio. La sua maturazione, qui in Italia, avviene solitamente in autunno.

Leggi anche: Prezzo marmellata biologica: ecco come evitare fregature

Sapore e caratteristiche dell’annona

Stando alle parole di un botanico ottocentesco, Berthold Carl Seemann, che considerava questo frutto come un capolavoro della natura non equiparabile a nessun altro, il sapore dell’annona è veramente sorprendente.

Esso è infatti setoso e morbido, dal retrogusto leggermente acidulo. La consistenza è molto cremosa e il sapore è tra quello della banana e dell’ananas.

Attualmente la sua coltivazione ha luogo in principal modo in Calabria ed alcune varietà tra le più diffuse hanno ottenuto la “Denominazione comunale di origine”. Tra queste ritroviamo, ad esempio, la “Annona di Reggio”.

La pianta è di solito alta meno di 2 metri e va in fioritura tra maggio e agosto. Ci sono molte varietà di questa pianta, tra cui la più comune è la cherimola, il cui frutto è verde e squamoso mentre la polpa è bianca e ricca di semi neri.

Il sapore e le caratteristiche dell'annona

Come si mangia l’annona e quali sono le sue proprietà

Il frutto dell’annona dà il meglio di sé crudo e il modo più semplice di mangiarlo è tagliandolo a metà e consumandolo con un cucchiaino direttamente dalla buccia, usandola proprio come se fosse una ciotolina naturale. Ciò è possibile grazie alla grande cremosità del frutto. Si può però inserire anche in macedonie, smoothies o aggiungerlo a yogurt e dolci.

L’annona è, come abbiamo accennato all’inizio, un frutto molto ricco di proprietà benefiche. Questo perché contiene delle ottime sostanze nutrienti.

Diamo infatti un’occhiata ai suoi valori nutrizionali rapportati per 100 gr di polpa fresca:

  • 3 gr di fibre.
  • 1,57 gr di proteine.
  • 300 mg di potassio.
  • 0,68 gr di lipidi e tra questi troviamo grassi saturi, grassi monoinsaturi, grassi polinsaturi.
  • 11,5 mg di vitamina C.
  • 17,71 gr di carboidrati tra cui zuccheri e fibre.

Questi valori nutrizionali sono paragonabili a quelli delle mele e della pesca, con le quali ha anche in comune il grosso apporto zuccherino.

L’annona è inoltre un frutto ricco di sostanze antiossidanti, come ad esempio il polifenolo annonacina.

Con l’aiuto di queste sostanze, tale frutto favorisce il benessere di tutte le cellule del corpo, combattendo i danni dati dalle sostanze ossidanti e quindi fenomeni come l’invecchiamento e lo sviluppo di malattie oncologiche. È inoltre ricco di vitamine.

Per concludere

Ora che si conosce questo frutto non si hanno più scuse per non provarlo. Se sei interessato a frutta e verdura biologica online, come l’annona e molti altri, e vuoi provare i nostri prodotti bio puoi dare un’occhiata al nostro shop online PaniereBio.

Qui puoi trovare un grande assortimento di frutta e verdura a domicilio a Milano ma anche in altre città. Potrai scegliere tra arance biologiche, avocadi di Sicilia e molto altro, con la sicurezza di ricevere comodamente a casa tua prodotti freschi, buoni e sicuri.